COME CREARE EBOOK IN MODO SEMPLICE E GRATIS GRAZIE A GOOGLE SLIDES

CREARE EBOOK IN MODO SEMPLICE CON GOOGLE SLIDES


Avresti mai immaginato che è anche un potentissimo strumento di editing? Con questo semplice software è possibile creare ebook in modo semplice e completo.

Google Slides è gratuito, semplice e facile da collaborare.

Nelle normali attività di marketing  e/o funnel marketing, capita spesso di aver a che fare con gli ebook. Gli ebook sono utilissimi in molti casi, ecco alcuni esempi:

  1. perché è necessario mettere in un formato più lineare  e comprensibile una serie di articoli già pubblicati sul proprio blog.
  2. perché è necessario distribuire verso i propri clienti una serie di informazioni essenziali.
  3. perché spesso gli eBook sono un’eccezionale via per poter fare Lead Generation,
  4. perché costruire contenuti di alto livello e metterli in un eBook, è un’ottimo modo per monetizzare la propria attività.

Insomma ogni utente che pensa di dover utilizzare internet per promuovere il proprio business offline oppure di poterci guadagnare direttamente, dovrà fare i conti con gli ebook.

Facendo una ricerca in internet è possibile trovare molte guide su come creare e impaginare gli ebook.

Molte di queste riguardano software a pagamento o che presentano un’ottima capacità di scrittura (Microsoft Word) ma una scarsa capacità di impaginazione (Ovvero tutta la parte grafica) o che presentano costi proibitivi per un non professionista del settore.

In questa guida invece potremo coniugare tranquillamente entrambi le esigenze usando la gratuita e fantastica suite Office di google. Nello specifico useremo Google Documents: sia appunto la parte documenti per redigere il testo del vostro articolo (Ma di questo ne parleremo più a fondo nell’articolo su come usare la suite di google per i vostri contenuti) che PRESENTAZIONI con la quale creeremo tutto l’impianto grafico e l’impaginazione del nostro ebook. É un edito perfetto per il nostro scopo. Oltre ad avere degli interessantissimi vantaggi:

  • É gratuito
  • É online e quindi sempre raggiungibile da qualsiasi dispositivo
  • Permette la collaborazione in tempo reale tra più  editor e/o utenti
  • Permette di distribuirlo velocemente a tutti i propri utenti, tramite appunto la piattaforma gdrive, all’occorrenza.

GOOGLE PRESENTAZIONI

La sua semplicità rende la progettazione di un ebook molto più semplice, soprattutto per un editor principiante. La facile condivisione di tutta la suite Office inclusa in Google Drive rende molto efficace la collaborazione tra gli editor/designer e creatori di contenuti.

L’idea di utilizzare l’App Presentazioni Google per la creazione di ebook non è nuova.

Purtroppo la maggior parte dei tutorial proposti descrive solo nozioni di base come l’impostazione del formato di pagina personalizzato o la creazione di un sommario cliccabile.

  1. In questa guida esploreremo le molte funzionalità di questo strumento, spingendoci, con la progettazione  verso la creazione di un supporto di alto livello per i vostri ebook.
  2. Ma oltre ad un semplice tutorial, forniremo anche alcuni esempi già preimpostati per consentirvi di partire con solide basi per poter poi sviluppare le vostre creazioni future.
  3. Inoltre ci concentreremo su alcune delle funzionalità di GOOGLE PRESENTAZIONI meno ovvie ma che  che possono aiutarti a progettare un ebook di bell’aspetto e con una grafica accattivante e moderna..

VANTAGGI E SVANTAGGI DI GOOGLE SLIDES

Google Slides ha molti vantaggi ma anche un paio di spiacevoli inconvenienti

VANTAGGI

  • È gratuito
  • Facile da lavorare con il testo
  • Facile mascheramento dell’immagine
  • La sua natura vettoriale rende i progetti facilmente ridimensionabili.
  • Facile collaborazione tra Grafici e creatori di contenuti.
  • Facile da usare per un Grafico principiante
  • Permette di creare temi e layout personalizzati
  • Ampia gamma di caratteri Google disponibili
  • Un limitato numero di opzioni selezionate può rendere più veloce e semplice la progettazione
  • Ha il controllo ortografico integrato

Contro

  • Nessuna guida o griglia personalizzata
  • Impossibile definire oggetti grafici personalizzati (solo layout interi)
  • Impossibile definire le proprie Shortcut (Per velocizzare la produzione di contenuti)
  • Non è possibile importare grafica vettoriale
  • Zoom solo a gradini (Zoom per adattarsi, 50%, 100%, 200%, …)

PRIMO STEP

Il primo passaggio nella creazione di un ebook è nel cambio di formato della pagina dal widescreen predefinito in Slides (Adatto per tutti i moderni monitor/televisori) a un formato con una dimensione di pagina personalizzata atta a contenere nella giusta cornice il nostro ebook.

Per impostare una dimensione di pagina personalizzata procedere così:

1. In Presentazioni vai su File / Imposta pagina …

sw25Q2k34LvOUz2pKWNOpHSEbNy649XA4z9FQkDK V ZViOuO xXECKR3TPmUtB3n041O8Tg3b WZQws0j16OBWHWY K7NRd9i78Uk 8yZyCPB8pscKLaiOR5nMncU0ytwg8VP9v


2. Seleziona Personalizzato nel menu a discesa del formato

XZ5JZ WRFb74M ql3HtnD bX


3. nel box con le dimensioni standard, selezionare l’ultima voce: Personalizzata



4. Inserisci: 8,5 x 11 pollici per le dimensioni della pagina Letter oppure 21 × 29,7 centimetri per le dimensioni della pagina A4

sFdeEMsIG7ELMjG2kT0Iu1mkkqUndUNaBZH8VU5S4iDfKxN3KgyF7UvK5 rPVBZA8HjlnLz Ap9tyvOj6V cJ1y9qgItiv4CJeY4QlEapdEXeepJOlPsK9K8PX 9l2flYpE5DGgp



Creeremo così le giuste dimensioni perchè il nostro ebook possa essere visto nei vari dispositivi digitali e a schermo con un normale libro.

CREAZIONE DI UN TEMA PERSONALIZZATO

Nel prossimo passaggio creeremo un tema personalizzato aggiornando il tema Simple Light predefinito.

1. Fare clic con il tasto destro sulla prima diapositiva nell’elenco delle diapositive e scegliere Applica layout, selezionare Layout vuoto.

2. Vai a Diapositiva / Modifica Schema.
Seleziona Schema, premi ⌘ OPPURE Ctrl + A e poi Elimina per eliminare tutto il suo contenuto.

000218 Creare Ebook con GOOGLE SLIDES

3. Fare clic su Rinomina e rinominarlo con il nome del tema.

Ebd7F9Kv5XJ02lfi1h4TXqHoHHo9qlwgp1eSqdDtW4YEeO2M5ForXPOminfODfxRyYRo wGK4NnCmLhNnSNEjC0Z6PTUdNJ4wyOCtXMQTFd88y1TeLFPkV0PQ rvKR44lhBPG vy

4. Quindi selezionare ed eliminare tutti i layout tranne quello vuoto. (Non è possibile cancellare un layout utilizzato da una diapositiva, comunque.)
P.S. È possibile eliminare i layout con il tasto Canc.

rfihh1xdCEVoxG9dKX53Vxf2zK2k gyQtD3PO0qaL

5. Ora inizia a progettare i layout del tuo tema come faresti con le diapositive normali.


GLI APPUNTI

Puoi progettare tutti i layout che vuoi e quindi applicarli alle tue diapositive.

aQ5ncV4bB1LxwnRdpr3l 2H0VABk7R99aUcNM8YfTCZkX9wsw7F hKU3QV5cwpBa1ptnSxGo3aLcPiaG6FpOhEiku8mbdD8aJr UizC40lD5lCdqUpF8XhwW1rUQvjsAEju8Tp1
  1. Per inserire il le caselle di testo sul tuo layout vai su Inserisci / Casella di testo.
  2. È possibile inserire caselle di testo per il titolo, il sottotitolo e il testo del corpo.

INSERIRE NUMERI DI PAGINA

  1. Per inserire i numeri di pagina vai su Inserisci / Numeri diapositive
  2. Se si utilizza il tema in più documenti, è possibile applicare le modifiche dal tema principale ai documenti esistenti.

IMPORTARE I TEMI

1. Apporta modifiche ai layout nel documento in cui hai creato il tuo tema, ad es. Il mio tema

2. Nel documento con My Theme applicato, fai clic su Temi … nella barra degli strumenti in alto.

3. Fai clic su Importa tema nell’angolo in basso a destra. Seleziona il mio documento tematico.

4. Seleziona il tema e fai clic su Importa tema. Le modifiche ai layout nel tema principale verranno automaticamente applicate nuovamente ai layout pertinenti nel documento corrente.

Lavorare con il testo in Presentazioni è molto comodo in quanto fondamentalmente è un ottimo editor WYSIWYG.

du7XgnYNQpdo VzQKFvQxnP1RStgUuf0hC1K7dBgbIj8xwUIi7bRehF7j95tkQRCBgrpN02YJLUEY9aRgKn eDcgZettIMvpw830XOEwAGynROSQQ2L5pS9DSe5af2ut4fSHApIl
avE6pVVUXzKhEtfL7ntIBJT0 CHFUbTI8EOVaiwrRKgxCN 9 9IiraLBvUuIIFvEzV7rL26Biik9 0pIZdPhbPXNAP4IWg2FepFMmLRGkiwQA606

1. Per selezionare una grande varietà di caratteri Google, fai clic su una casella di testo, quindi sul nome del carattere corrente nella barra degli strumenti in alto e poi su Altri caratteri ... nella parte inferiore del menu a discesa.

2. Viene visualizzato un menu pratico che consente di cercare, filtrare o ordinare i caratteri e aggiungerli o rimuoverli dalla raccolta. Per aggiungere un font alla tua raccolta basta fare clic sul suo nome e apparirà nel menu a tendina.

L’INTERLINEA PERSONALIZZATA PUÒ AIUTARTI A OTTENERE SPAZIATURE CONSISTENTI IN PARAGRAFI ED ELENCHI.


1. Con una casella di testo attiva vai a Formato / Interlinea / Spaziatura personalizzata …

BO1Ui75GSVg04uFYWrDeYg60J6prdV1iCcMbGvHzh5o9pTGFjkoj6yQifeIDv Pb tDZMZcTQuyF cyu SynW X61Xjmnmvai2HH8KK8vCneSvM2VLsIO5v yKNAezwHgsl4RIkU

2. Immettere un valore di spaziatura della linea personalizzata e il valore Prima o Dopo per spaziatura del paragrafo o Spaziatura dell’elenco

DUwhj06lx4H3wnRhNDUdOd1cQc3BD7LQFDVdvh iu W7PHS8zV2gkfSBpDpJ fEZxGwaUSbFtsqKq 6yClRiW74tI1krJo56MgPjsDG8X3EXIFatO cgLonMuEM yvyBFAcXMzqi

Il testo normale non può essere trasparente nelle diapositive. Tuttavia, puoi creare un testo trasparente con lo strumento Word Art.


eEuAPPsFZau pROokG72HlzKkfnw4Oy30H1 OU xAEB06Gqi39TWz8lILo6QTMBtpSkI0QZPAxWWyvQyECXyO6qifI47b2owb4 yFzXnepX8I tahj9YjvYtwySv5RMQCCLneIG

1. Vai a Inserisci / Word Art e inserisci il testo nel campo di testo.

2. Cambia il colore della linea nella barra degli strumenti superiore su Trasparente. Quindi cambia Riempi colore in Personalizzato … e trascina il secondo cursore per impostare il livello di trasparenza.

3. Puoi modificare la dimensione del testo trascinando uno degli angoli del riquadro tenendo premuto il tasto Maiusc per mantenere le sue proporzioni. È anche possibile la formattazione di base (grassetto, corsivo).

9n9XCs009ZRsxOm7dMALZ0Rx0 cIcsDrq tHAphTMYF34fGIW3oBCJ X14aEr8d6R7HnTtw0PBQYOV6KE3ihF0CtrmM2CVKGIDMSfFBQMDXvelPkllDJc QnrDkHUrbJRT1WqWuZ

ESEMPIO DI TESTO SOLIDO VS. TRASPARENTE

PKWtff6T2mymI1G3DUKdxL83p8O1t39OlnyHH062WcF4IjB7Sz3EWf40Jf5jbCRlrFXXsNhaeXPn udGirEn2 gstFrzwyfqWS7HNcRvJXwq1 J2XAfeYmwtnbi6V5OwVEEPVoos
AV7T7D vAyBDSJRYnMOmIzapitfk kkWAd2OACm RORm5qwiziGrXgit57SFt6dXgEIEhwJNB38v3IyZmFGT4e9KnFJmUZ6hL7ZZtDRfnsem9d6M6skMXCZe2MW1JG0lZuvMuN7S

BULLETS PERSONALIZZATI

Definendo i bullets personalizzati è possibile creare alcuni elenchi “non ordinari” più caratteristici e personalizzati.

R8V0Z rtBjMtAmOa1YVc K92KHLtV 2PgZWScH68nYg0NA5uN8x1umxCkipuvCeqeQSepHn4UQyHB53vy0tA8ABul5G c5OhLjCPgZANM3oiHPev3bIbkcRKp4kGCCbAQnPFsPqK
  1. Crea un elenco e selezionalo.
  1. Vai a Formato / Elenchi / Opzioni elenco / Più proiettili … e seleziona i proiettili di varie categorie come Emojis.
1zoY483JVSkLKNj6fgNKx9ZASjuP2l lGx6K2Asu6C5i 5Ltn
SchizzoAdobe XDIllustratorPhotoshopFigmaHTMLCSSJavaScriptPHP ş Ruby

IMMAGINI

Puoi inserire JPG, PNG e GIF non animati in Presentazioni Google. Gli SVG non sono supportati per ora.

iuScUAGlPstQQpcgt4y7OSzwmFFG0zqXuVPSAePzTFmV1DBJqwZ6QZhuEGXZAbwhpuMVja80G7haUljch2mJBuBAU0bouAnareYbYHwobgrofq79n E us9EG73ZUdPft6R19wNn
  1. Inserisci immagine con Inserisci / Immagine ..
0LQTcjZzdd193N SrthdVHZoopi9C5bL1LdoQDHrxxLsFIUaR2Euxqyy6EbiIa720DBIR13zCCUyMEf2xsC5dpujtLn MUpry7oFTIho3rbOR2hSQh sucVJsIPoptgZ8U5a9U1l
  1. Fare clic sull’immagine e selezionare Opzioni formato … nella barra degli strumenti superiore.
el5v1hy6Pgaj1RLa 18F7dnn5DUvmLv7Ql5eRGqGGNwZRCBb2OK4ZkgpoaOBcGvhx4u7d82z 8AnNfO9fqDMZ8285sG8JZk0gDE
  1. Si aprirà un menù laterale. Da qui puoi impostare Le dimensioni e posizione, lo stile della Ricolorazione, Regolazioni(Trasparenza, Luminosità e Contrasto, ombre e Riflesso.

MASCHERE DI IMMAGINI  

È possibile ottenere alcuni effetti interessanti con maschere di immagini predefinite.

  1. Inserisci immagine con Inserisci / Immagine …
  2. Fare clic sull’immagine e quindi sulla freccia giù accanto allo strumento Ritaglia immagine
  3. Seleziona una delle maschere predefinite. Le maschere possono essere manipolate come qualsiasi altro oggetto (vedere il prossimo capitolo).
9EvGH6pIPQMZIjRwrTb48b9qdBY6O7KY4sGV clphCpW6wNrCox827kKlfiNewQnUIXbp7K6aH0ErdVaFihHNDqp9SGniL2wZzS0w0lAgkpE cxpQHrICVn1J ouMn46H0KA9FSi

Gli stessi principi si applicano al lavoro con tutti gli oggetti, che siano caselle di testo, immagini, linee o forme.

● Non ci sono linee guida o griglia personalizzate ma è possibile agganciare gli oggetti alle linee guida o alla griglia implicite. Vai a Visualizza / Blocca su. Quando si trascina l’oggetto mentre è impostato lo snap alle linee guida, vengono visualizzate le linee guida rosse che corrispondono alla posizione dell’oggetto rispetto agli oggetti circostanti.

● Ridimensiona oggetto trascinando uno dei suoi angoli.Tieni premuto il tasto Maiusc per mantenere le proporzioni dell’oggetto.

● Ruota oggetto facendo clic e trascinando la maniglia blu sulla parte superiore dell’oggetto. Tieni premuto il tasto Maiusc per ruotare l’oggetto con incrementi di 15 °.

● Quando si fa clic all’interno della casella di testo, si accede alla modalità di modifica che non è sempre quella desiderata.Per selezionare la casella di testo per spostarla (con il mouse o i tasti freccia), fai clic su di essa tenendo premuto il tasto Maiusc.

● Quando si copia un oggetto e lo si incolla in un’altra diapositiva, appare nella stessa posizione.

Gli strumenti di organizzazione di base noti agli altri editor di progettazione sono disponibili anche nelle diapositive.

● È possibile selezionare più oggetti trascinando un riquadro di selezione attorno ad essi con uno strumento Seleziona (la freccia nella barra degli strumenti in alto).In alternativa, fai clic sugli oggetti tenendo premuto il tasto Maiusc.

● Per raggruppare gli oggetti selezionati, selezionare Arrange / Group

● Per allineare gli oggetti selezionati orizzontalmente o verticalmente, vai su Disponi / Allinea orizzontalmente o Disponi / Allinea verticalmente

● Per distribuire gli oggetti selezionati orizzontalmente o verticalmente, vai su Disponi / Distribuisci

● Per centrare l’oggetto o gli oggetti sulla pagina in senso orizzontale o verticale, andare su Disponi / Centra sulla pagina

● Per cambiare l’ordine di oggetti o oggetti vai su Arrange / Order

CREARE UN SOMMARIO

Purtroppo, Google Slides non ha un sommario automatico. Utilizza gli strumenti Tabella e Linea per crearne uno personalizzato.

  1. Vai a Tabella / Inserisci tabella e crea una tabella 2 per X, dove X è un numero di elementi del tuo contenuto.
  2. Scrivi i titoli dei capitoli nelle celle di sinistra e i numeri di pagina nelle celle a destra. Destra allinea i numeri nelle celle giuste.
  3. Seleziona l’intera tabella e cambia il colore della linea in trasparente.
  4. Seleziona lo strumento Linea e traccia una linea retta tra il titolo e il numero tenendo premuto il tasto Maiusc. Cambia il trattino della linea in punteggiato.
  5. Seleziona il titolo del capitolo, premi ⌘ / Ctrl + K per inserire un link e seleziona Presentazioni in questa presentazione. Scegli una diapositiva appropriata.
image

Esportare in PDF

Esportare in PDF è facile poiché GOOGLE SLIDES eseguirà tutte le impostazioni e le ottimizzazioni necessarie.

1. Vai a File / Scarica come / Documento PDF (.pdf)

2. Salva o visualizza l’anteprima del file.

Google Slides non può in alcun modo competere con software di pubblicazione professionale come Adobe InDesign.

Tuttavia, se si adottano i propri limiti, può diventare un’alternativa vitale per attività di progettazione specifiche.

Come puoi vedere, puoi progettare documenti con Presentazioni Google che non solo hanno un bell’aspetto ma sono anche molto pratici.

È possibile creare un modello di documento, condividerlo con utenti che possono quindi creare più copie e aggiornare facilmente il contenuto in base alle proprie esigenze.

Naturalmente, puoi anche utilizzare le tecniche qui descritte durante la creazione di Presentazioni più standardizzate e  regolari.